Cristo viene

La Repubblica Dominicana é un Paese di tradizione cattolica, e tuttora a maggioranza cattolica (62% nel 2002). A Santo Domingo, nel centro della Zona Colonial, si trova la Catedral Primada de América (Basílica Catedral Metropolitana Santa María de la Ecarnación Primada de América), la prima cattedrale di tutta l’America, consacrata dal Papa Giulio II nel 1504. Tanto per parlare di primati, sempre nella Ciudad Colonial si trovano le rovine dell’Hospital San Nicolás de Bari e del Monasterio de San Francisco, rispettivamente primo ospedale e primo monastero del Nuovo Mondo (siam mica qui a pettinar le bambole!).

La religione cattolica ha un ruolo determinante nella storia dominicana, anche con personaggi chiave per lo sviluppo del Paese, e ancora incide fortemente nella vita sociale e politica. Anche più di quanto (almeno apparentemente) accade in Italia.

Qui per esempio il tostissimo arcivescovo di Santo Domingo (perdón, Su Eminencia Reverendísima Nicolás de Jesús Cardenal López Rodríguez, Arzobispo Metropolitano de Santo Domingo, Primado de América y Presidente de la Conferencia del Episcopado Dominicano)

interviene quotidianamente con omelie e giudizi su tutto quello che succede, dalle elezioni alle liti interne dei partiti (dove viene chiamato a fare da paciere), dai casi di cronaca alla contestatissima riforma fiscale, dalla politica energetica dello Stato al traffico insopportabile.
E il potere della Chiesa Cattolica é riconosciuto e indubbio, tanto che nel 1954 fu firmato un Concordato tra la Santa Sede e la Repubblica Dominicana (all’epoca dominata dal dittatore Trujillo).

I cattolici sono la maggioranza, epperò sono tradizionalmente alquanto pigri in quanto a praticare.
E succede quindi che i cristiani protestanti (soprattutto evangelici) si facciano sentire maggiormente nella calle, tra la gente. Inizialmente soprattutto nelle classi meno abbienti, però recentemente sempre più anche nelle classi bianche e ricche e potenti.

Accade sovente per strada di ritrovarsi in mano volantini con salmi e inviti a pentirsi, o ascoltare predicatori improvvisati (in tutti i sensi) con megafono. A me é successo nella guagua che mi portava alla spiaggia, che improvvisamente un passeggero/a si alza e comincia a predicare invitando alla conversione e al pentimento perché bisogna prepararsi: si avvicina la fine del mondo e giá “Cristo viene”.


Advertisements

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: